Niki, i bambini e i loro occhi pienissimi d’allegria

13 gennaio 2018

“…gli occhi pienissimi d’allegria ce li aveva lui”
diceva così Lino Guanciale dal Teatro dei Marsi ricordando Niki, e questi occhi pienissimi d’allegria li abbiamo rivisti in ogni bambino a cui abbiamo donato un vostro giocattolo, in ogni saltello di piedini infilati in pantofoline di lana, in ogni gioco stretto al petto e abbracciato come il regalo più bello. Peccato non poterveli far vedere i loro occhietti, non poter farvi sentire la loro gioia!
Abbiamo selezionato, pulito, infiocchettato giocattoli come matti, fino al mattino dell’ultima donazione perchè quest’anno i bambini erano veramente tanti! E tanta è stata la vostra generosità! Tanta da non lasciare nemmeno un bambino fuori, tante le segnalazioni tutte esaudite con doni speciali, qualcuno ci chiede se ricicliamo giocattoli e rispondiamo che no, non ricicliamo giocattoli, ricicliamo l’Amore. E cerchiamo di riciclarlo con tutta la cura che merita.
Siamo stati in moltissimi posti, negli Abruzzi e in Calabria ( e un pensiero di Niki è arrivato anche ad un bambino di  Torino) è lungo elencarli e raccontarvi di tutti, siamo stati per esempio in  un di hotel occupato dai senza casa, dove le nostre befane pensavano di trovare 10 bambini e invece ne hanno trovati oltri venti e quindi un corsa per prendere gli altri affinchè nessuno rimanesse senza, o della grande festa in nome di Niki a Via popilia, un quartierone di Cosenza, dove i bambini erano veramente tanti, ma tanti!
Abbiamo mantenuto quello che abbiamo promesso #nonunbambinodimeno #Natalepertutti e così è stato!
E i doni non sono mancati nemmeno per gli adulti, siamo stati alla “Casa di Salute l’Immacolata” di Magliano dei Marsi una Casa di Riposo per Anziani, alla casa famiglia “Oasi Madre Clelia” un centro antiviolenza femminile di Avezzano, alla “Casa di Mamre ” una casa di accoglienza per ex-detenuti o famiglie di detenuti ad Avezzano, alla biblioteca creata all’interno dell’ospedale di Pescina, al reparto pediatria dell’ospedale di Avezzano, ai detenuti della Casa Circondariale di Avezzano oltre  a tanti, tantissimi bambini Abruzzesi e Calabresi.
Ringraziamo i tanti cosentini e avezzanesi che hanno contribuito portandoci giochi, spargendo la voce o anche solo condividento i nostri post di facebook. Un grazie immenso a Lucio e Sara marito e figlia di Jolanda per il grande lavoro fatto e ad Alessia e Martina  per essere presenti con noi dell’Associazione, alle nostre Befane Paola, Miriam, Francesca ed Adriana, a Sandra ragazza dolcissima, e a tutti quelli che si sono prodigati in un modo o nell’altro affinchè tutti i bambini avessero il loro dono. Come abbiamo fatto a farcela? Non lo sappiamo! Sappiamo però che quest’anno l’aiuto dal Cielo è stato doppio, Niki e Jolanda hanno messo sulla nostra strada persone che ci hanno aiutato tanto, e anche quello che qualche volta sembrava un intoppo si è rivelata poi cosa buona.
Il nostro grazie arriva a loro, attraversando quelli che pensiamo siano chilometri infiniti ma che forse è una distanza nulla, perchè tanto lo sappiamo, quando torneremo tutti a Casa li troveremo lì, ognuno seduto al posto suo e il tempo si annullerà.
Con Niki nel cuore

 

È con l’aiuto di tutti che si fanno grandi cose! Grazie per tutte le donazioni❤️❤️ Sa Pal Alessia Bove Momi Mami #nonunbambinodimeno

Posted by Ornella Gemini on Friday, January 5, 2018

 

 

“sempre vigili, anime ribelli”
Jolanda

“…gli occhi pienissimi d’allegria ce li aveva lui”

Grazie!!!

 

 

 


Condividi questo articolo


Commenti