Niki: giochi, emozioni e magia

11 gennaio 2017

    “…se solo arrivi a crederci un poco…che in fondo il dono è già.”

Ogni volta che si conclude un qualcosa che facciamo, vorremmo raccontarvi tutto…degli incontri, dei visi dei bambini, delle emozioni, della magia che ci accompagna, della gioia di infiocchettare l’ultimo pacchetto che ti da la certezza che ogni bambino avrà il suo dono.

Tante emozioni, e tante ce ne hanno regalato i bambini di Reggio-Arghillà e i ragazzi di Catania che hanno portato i giochi di Niki oltre lo stretto.
Tanta emozione per la delicatezza, il calore e la dolcezza della lettera di ringraziamento del direttore del carcere di Avezzano.
E tante emozioni per Nathan che ha raccolto i giochi donati  dall’Itis E. Majorana di Avezzano, la scuola frequentata da suo fratello Niki.
Tanta emozione per la bellezza di Anamaria Tachita che non è il suo corpo da modella ma è la commozione e la passione per la vicenda di Niki, la contentezza e l’emozione per essere stata con noi dai bambini.
Tanta emozione e tanti sorrisi per le recite e le canzoncine o per i “grazie!” urlati in coro.
Tanta emozione per gli occhioni sgranati e i sorrisi sdentati, per la meraviglia di cose desiderate e tanta emozione per la  gratitudine e dignità nelle parole di genitori che faticano a far la spesa ogni giorno.
Tanta emozione quando è andata in scena la commedia #primaopoimisposo dove l’unico costo del biglietto era: UN GIOCATTOLO!
E vi potremmo dire di Alfredo Bruno patron di Miss Sposi Italia che credeva di realizzare un suo sogno mentre ne stava realizzando uno nostro, o dell’attore Federico Perrotta corregionale di Niki che ha raccontato di lui sul palco.
Tante, tante persone hanno contribuito a realizzare la nostra (vostra) raccolta di giocattoli a partire da Tiziana Sestini, che ci offre i fiori di Niki e la sua presenza discreta e insostituibile, a Nathan e a Lucio Palombo che raccolgono e ripristinano i giochi, il gruppo fb “donne unite per il sociale” che ci supporta in maniera fattiva, il comune di Rende e l’Università della Calabria per il patrocinio della commedia #primaopoimisposo,  tutte le maestranze del Piccolo teatro Universitario per aver prestato la loro opera in maniera gratuita,  Attilio Palermo per aver scritto i testi della commedia, a MisSposi Italia per averne sostenuto tutte le spese vive, Federico Perrotta e l’intero cast che ci hanno regalato la loro arte, Alfredo Bruno per averci voluto come destinatari della sua fantastica iniziativa.
E’ difficile scrivere le emozioni, ma se nella commedia, Trevor, un ricco e spregiudicato editor di moda, scopre il valore dell’Amore attraverso i fantasmi del passato, del presente e del futuro, noi l’Amore l’abbiamo visto e percepito attraverso voi tutti. Grazie!

Con Niki nel cuore.

I giochi e i libri di Niki sono andati a:

Biblioteca dell’ospedale di Pescina (inizitiva: umanizzazione della Sanità)
Casa circondariale di Avezzano
Parrocchia San Pio X di Avezzano

Parrocchia Santo spirito di Avezzano

Reparto Pediaria dell’ospedale di Avezzano

Istituto Minorile Sant’Antonio da Padova di Montalto Uffugo

Centro per minori di Rende
Centro Sociale di Reggio-Arghillà con Ospiti i bambini di Reggio-Modena e i ragazzi di Catania

Istituto educativo Santa Maria delle Vergini Cosenza
Casa di riposo per anziani di Magliano dei Marsi “Casa di Salute l’Immacolata”

 

http://misspositalia.blogspot.it/2016/12/primaopoimisposo-show.html?spref=fb

 

 

 


Condividi questo articolo


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *