Niki, la scuola e l’aiuto dal cielo

16 ottobre 2017


“Le cose dello spirito differiscono da quelle materiali in questo: che più si dà, più si ha.”

Una raccolta di materiale scolastico speciale quest’anno, ricca ed emozionante.
E’ stato il primo evento organizzato senza Jolanda, la zia Niki che tanto amava i ragazzi, che ha dedicato parte della sua vita a loro, insegnando loro a non arrendersi, spronandoli, a condividere, solidazzare, amare.
Vi riporto un passo preso dal suo blog, lei la pensava così:

“Dimentichiamo che loro sono la “carica” che salverà il mondo,sono loro che hanno un’idea del mondo più attuale,sono loro che non si stupiscono della diversità in mezzo alla quale hanno imparato a crescere…

Il loro futuro,però, non dipende solo da loro…potranno fare strada e diventare “persone” valide se gli adulti sapranno dar loro spazio,quello spazio “vitale”necessario ad affermarsi,di fatto sono gli adulti che devono guardare avanti con occhi diversi e rendersi conto del grido d’aiuto lanciato dai giovani…

Non facciamo abbastanza per loro…la società non è attenta né attrezzata per favorirli; la scuola che dovrebbe essere per eccellenza il luogo dell’ascolto non sempre riesce in questo compito; la Famiglia a volte latita anche per impreparazione; i giornali non parlano di loro né le TV “ sprecano” tempo con trasmissioni specifiche;non ci sono strutture in cui il giovanissimo può rivolgersi in caso di bisogno; non si creano spazi adeguati ai loro bisogni…né si dicono “parole” incoraggianti…nessuno parla di loro…dei loro sogni,delle loro speranze,delle aspettative…”

Noi lo sappiamo, era lì con noi, insieme a Niki a sussurrare alle mamme di andare al compleanno di Benni e portare un regalino a lei e un quaderno a noi! “Benedetta la generosità” abbiamo chiamato l’evento durante il quale abbiamo festeggiato il compleanno di Benedetta e raccolto tanto materiale didattico. Benedetto davvero ognuno di voi che ci avete consentito di fare festa con bambini, di levare pensieri agli adulti, di esaudire piccoli desideri con le segnalazioni! (e ricordate che ad una bambina di quinta elementare, non si può portare uno zaino di Peppa Pig…perchè lei è grande!!! Soy Luna è meglio )
Sono ormai circa 200 i bambini calabresi che costantemente seguiamo e con i quali condividiamo tappe importanti, dalla scuola, al Natale, a Pasqua. Conosciamo le loro storie, i loro traguardi, di alcuni ne sappiamo i desideri, siamo legati a loro da un invisibile filo che il cielo ci ha messo nelle mani e che ci tiene legati a loro.

 

Grazie e un ciao per Niki e Jolanda per l’aiuto mandato dal cielo.

Un abbraccio terreno alle Macs nella persona di Antonella Mangano, al gruppo fb “donne unite per il sociale” alla dolcissima Alessandra De Rosa  che ci ha sostenuto col comune di Cosenza sposando la nostra niziativa, a Simona Caruso che ci ha regalato le mascottes per la festa di Benni, a chi ha regalato torta, palloncini e festoni, alla gioielleria “Scintille” per il tanto materiale donato, agli “amici della Solidarietà” ai commercianti che ci hanno fatto da punto di raccolta. Grazie ad ognuno di voi che in un qualche modo ha contribuito. Grazie a voi abbiamo ci siamo potuti recare da tante famiglie segnalate e andare:
All’Istituto delle Vergini di Cosenza
Al centro per minori di Rende
All’Isituto Santa Rita di Montalto
Al comitato “Piazza Piccola” di Cosenza Vecchia
Al centro sociale di Arghillà.

Grazie a Tutti
con Niki nel cuore.

 


Condividi questo articolo


Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *