Niki, la quarta edizione del premio Majorana, il suo ricordo

3 giugno 2017

“In una vicenda bisogna saper raccogliere tutti gli aspetti in modo che la Verità ci venga mostrata”
(da un tema di Niki)

Si è svolta la 4° edizione del premio dedicato Niki,  in un’aula gremita di amici e ragazzi, presso l’Istituto Industriale Statale   Ettore Majorana di Avezzano erano presenti:

Dott.ssa Anna Amanzi Preside dell’Istituto

 In rappresentanza del Comune di Avezzano l’Assessore Fabrizio Amatilli.

La  Professoressa  Maria Concetta Cerasani e tanti tanti ragazzi.


Il progetto vincitore è risultato essere “Meteo Majorana” della VD e consiste nell’installazione, taratura e messa a punto di una stazione meteo professionale Davis Vantage Pro2 plus, progettata secondo le linee guida della World Meteorological Organization,

– nella collaborazione con enti nazionali e internazionali per l’installazione e la messa a punto del software per la condivisione dei dati a distanza al fine di monitorare e diffondere in tempo reale  i principali parametri atmosferici registrati quali temperatura, pressione umidità, velocità e direzione del vento, quantità di precipitazioni piovose, intensità della radiazione solare e intensità della radiazione UV.

La stazione è stata registrata presso la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) U.S.A. per partecipare al Citizen Weather Observer Program (CWOP) ovvero il programma della rete mondiale di stazioni  che collaborano per la predisposizione di modelli di previsione del tempo.Inoltre è stata messa in atto una collaborazione con il CETEMPS, il Centro di Eccellenza per la Meteorologia del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi dell’Aquila, per la trasmissione dei dati e la loro condivisione anche sul portale web  dell’Università.

Auguri all’autore Prof. Giandomenico Petrollini  e ai quattro ragazzi : Giammarco Di Sciullo, Lorenzo Lustri, Giovanni Serafini, Giuseppe Valeri, vincitori del Premio Niki Aprile Gatti 2017!


E’ stata una ricca ed emozionante cerimonia nel ricordo di Niki, importanti le parole della dott.ssa Ammanzi che conserva un ricordo intatto di Niki, per come era, limpido, sorridente e sereno.
Importanti e giuste le sue parole: “…i responsabili della morte di Niki non sono stati puniti…” , puniti, no non trovati, e il suo invito ai ragazzi di avere sì fiducia nelle istituzioni, ma che bisogna lottare sempre perchè la verità venga a galla e i responsabili paghino.


Ornella, parlando di Niki ha raccontato ai ragazzi una storiella che potete leggere a questo link:


http://digilander.libero.it/magdolandia/htm/76.htm


“ogni ingiustizia verso ognuno di noi è un’ingiustizia per tutti” così ha detto la Mamma di Niki e così dovrebbe essere sempre.
Niki era un ragazzo come tutti, che pensava di aver trovato un buon lavoro, quale dei nostri figli non avrebbe accettato?
La battaglia che conduce la Mamma di Niki affinchè la verità venga riconosciuta, non deve essere la sua battaglia ma deve essere la battaglia di tutti.


Niki nei suoi  26 anni ha seminato tanto, oggi raccogliamo il suo Amore attraverso l’Associazione, attraverso i ricordi raccontati da Ornella, ci ha lasciato tanto e se anche la Verità vera è incisa in ogni cellula dei suoi affetti, noi che non abbiamo avuto il privilegio di conoscerlo abbiamo il diritto di rchiederla, anzi di pretenderla da questo “stato” che avrebbe dovuto proteggerlo ma che invece ha girato la testa senza voltarsi mai.

 

  

 

 

 

  

 

 

A questo link trovate il post della mamma di Niki:
http://nikiaprilegatti.com/niki-aprile-gatti-e-la-quarta-edizione-del-premio-in-suo-onore/

 

 


Condividi questo articolo


Commenti

  1. adele belmaggio ha detto:

    …mi auguro venga fatta luce su questa vicenda, dando alla famiglia la giustizia tanto attesa ,e al giovane Niki la serenità eterna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *