Il Natale dell’associazione: Niki per gli altri.

8 gennaio 2015

L’associazione per queste festività appena passate ha cercato di portare sorrisi e sollievo là dove c’è bisogno.
Come al reparto pediatria oncologica e chirugia pediatrica dell’ospedale civle dell’Annunziata di Cosenza e il reparto pediatria dell’ospedale di Avezzano, portando giochi, fiori sorridenti e libri per bambini. E’ stata per noi un’esperienza molto toccante e significativa, i bambini sono speciali, ti accolgono sempre col sorriso anche da dietro un insormontabile vetro, così come i genitori di questi bambini che ti ringraziano e ti spiegano quanto sono importanti questi momenti che spezzano la rigidezza delle cure, abbiamo imparato che il sorriso è una medicina, abbiamo imparato la speranza e la fiducia dagli occhi dei genitori. Abbiamo imparato che un bambino può avere una forza incredibile se supportato da un’equipe come quella di oncologia pediatrica, Domenico, Monia, Gianni…dottori e infermieri che fanno del lavoro una vera missione.
Siamo andati per “regalare” e invece abbiamo “preso” emozioni e lezioni, a questi bambini e a tutti i bambini ristretti negli ospedali il nostro augurio di tornare presto a correre all’aria aperta.

Il reparto di pediatria oncologica

Il reparto di pediatria oncologica

 

E anche per questo Natale i detenuti della casa circondariale di Avezzano hanno avuto un pacco dono regalato dall’associazione, libri per far passare prima le ore di queste festività e che contemporaneamente stimolano la riflessione e la cultura, l’associazione non dimentica che Natale è per tutti anche per chi si trova ristretto in una casa circondariale per proprie responsabilità, senza mai dimenticare che le porte del carcere si possono aprire anche per chi è completamente innocente.

La lettera di ringraziamento del direttore del carcere di Avezzano

La lettera di ringraziamento del direttore del carcere di Avezzano

Ci siamo recati per portare sorrisi e giochi anche all’Istituto per minori di Rende, al Centro antiviolenza “Roberta Lanzino” di Rende, ad un istituto religioso di Cosenza che oggi accoglie bambini in difficoltà, alla casa famiglia “l’isola che non c’è” di Canistro, ovunque siamo stati accolti con gioia e calore, abbiamo ascoltato storie di bambini a volte simpatiche a volte tragiche, abbiamo ascoltato storie di donne quasi sempre drammatiche, costrette a “rifugiarsi” coi figli in luoghi lontani da violenze ed abusi, abbiamo conosciuto persone che hanno trasformato la loro vita, donandola ad altri, dopo la perdita di un figlio. Storie di generosità, di umanità, di vite che  sono intorne a noi e che facciamo fatica a vedere.

 

Alcuni bambini mentre scelgono il loro gioco

Alcuni bambini mentre scelgono il loro gioco

 

Alcuni dei giochi consegnati ai bambini

Alcuni dei giochi consegnati ai bambini

10896877_10203213211196605_3864040058057204462_n

E un pensiero c’è stato anche gli anziani della”Casa di Salute l’Immacolata” di Magliano dei Marsi e la Casa di Remo un asilo per i nonni malati di Alzheimer e demenza senile sempre a Magliano dei Marsi, e abbracciando loro virtualmente abbracciamo tutti i nonni del mondo, a loro abbiamo donato libri e passatempi  con l’augurio che per questo feste abbiano sentito il calore dei loro affetti.

10418311_10205357397675986_8486171459914259180_n

 

Libri e giochi sono stati donati dalla nostra associazione anche alla Parrocchia di Padre Riziero, ad Ortucchio.

Padre Riziero mentre ritira i doni

Padre Riziero mentre ritira i doni

La nostra raccolti di giocattoli nuovi ed usati, ci ha travolti, ci è costata tanta fatica, ma alla fine siamo riusciti a portare i sorrisi a tanti bambini, attraverso gli oratori, o anche a bambini singoli con le “segnalazioni”.
Sono stati portati  giocattoli  alla Caritas del Sacro cuore di Celano, alla parrocchia di Caruscino, alla Parrocchia SS Spirito Santo,alla chiesa San Rocco ad Avezzano.
Abbiamo consegnato giocattoli ad una cinquantina di “segnalazioni” che ci rimarrano sempre nel cuore, fra occhioni sgranati, sorrisi sdentati, fra improbabili scuse come “A Babbo Natale s’è ammalata una renna o la Befana ha finito la benzina alla scopa” ci siamo fatti latori dei doni. A volte i bambini scartavano freneticamente la carta ma a volte rimanevano a guardarli increduli, come due sorelline di un paese vicino Cosenza, alle quali abbiamo dato i giochi secondo noi più belli per motivi che non stiamo qui a raccontarvi…i loro occhi e i loro visini li porteremo sempre con noi.
Ci teniamo a dire che la nostra sebbene sia stata una raccolta anche di giocattoli usati, abbiamo voluto che fosse un ottimo usato e tutti i giochi donati singolarmente ai bambini, sono stati accuratamente selezionati, puliti e dotati di batteria. Abbiamo voluto anche che ogni bambino avesse un suo pacchetto dono, con un fiore sorridente e un sacchettino di caramelle. E’ stata una gran fatica, ma ne siamo orgogliosi e felici.

Le nostre volontarie di Avezzano, Celano e Collemerle

Le nostre volontarie di Avezzano, Celano e Collemerle

 

Consegna alla parrochhia di Avezzano

Consegna alla parrocchia di Avezzano

 

10801885_668877793210410_6476895915819148223_n

E’ doveroso oltre che un piacere ringraziare Tiziana Sestini per i fiori, il Gran caffè Giulia per le caramelle, il comune di Rende nella persona di Enzo Naccarato che ci ha consentito di stare 10 giorni nel complesso del parco Rossini a Rende, la scuola di danza “Real Ballett” di Alessandra e Renis che hanno istituito un punto di raccolta, e tutti Voi che attraverso la donazione dei giocattoli ci avete consentito di regalare un momento felice a bambini che attraversano un periodo di disagio.
Con Niki nel cuore.

Che c'è di più prezioso del sorriso di un bambino? Grazie a Tutti Voi.

Che c’è di più prezioso del sorriso di un bambino?
Grazie a Tutti Voi.


 


Condividi questo articolo


Commenti

  1. Ornella ha detto:

    Grazie a tutte voi Volontarie e Grazie a chi, con le donazioni sia di giocattoli che economiche ha permesso tutto questo!! La Luce e l’Amore ci ha guidati tutti in questo enorme lavoro, ma il sorriso dei bambini ci ha ripagati tutti. ♥ Ornella e …♥ Niki ♥

  2. Giuseppe Mongiardo ha detto:

    Complimenti. Andate avanti così. La gratificazione, oltre che immediata dei bambini, arriverà anche dall’alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *